BOCCONI DI STORIA: La più grande beffa della guerra segreta

Nel 1943 gli Alleati erano forti di una rete di spionaggio e sabotaggio in cui militavano circa 1500 uomini all’opera nell’Olanda occupata dai Tedeschi. La realtà era però ben diversa; da circa due anni infatti, tutte le radio clandestine erano manovrate da operatori tedeschi e tutti gli agenti e gli esplosivi paracadutati sul territorio erano stati sistematicamente intercettati.

BOCCONI DI STORIA: La fine della «volpe del deserto»

Lo spasimo indicibile che aveva in cuore la signora Rommel minacciava di prorompere attraverso la maschera convenzionale che s’era imposta. D’altronde, soltanto pochi dei presenti sapevano d’assistere all’ultima fase d’un assassinio.

BOCCONI DI STORIA: Il “doppio” di Montgomery

Sapevo d’assomigliare a «Monty». I miei amici avevano spesso notato tale sorprendente rassomiglianza. E la mia fotografia era apparsa una volta nel News Chronicle di Londra con un berretto basco in capo e con la scritta: «VI SBAGLIATE… SI CHIAMA TEN. CLIFTON JAMES».