“No English?” – Cronache Georgiane

Spaesato seguo la strada. Davanti a me c’è un ragazzo che era salito sul mezzo poco fuori Gori. Gli chiedo in russo come arrivare. Gli chiedo se parla russo, negativo, provo con l’inglese, negativo, tedesco, spagnolo, francese, tutto negativo. Mi risponde in georgiano e mi fa segno di seguirlo.

La politica artica della Federazione Russa

L’immenso patrimonio naturale costituisce una delle ricchezze più grandi dello Stato russo. Non deve dunque sorprendere che, nell’era del cambiamento climatico, la Federazione Russa non stia ferma a guardare. Tuttavia, la Russia non si sta muovendo come tutti noi ci potremmo aspettare.

BOCCONI DI STORIA: La truffa della tiara di Saitaferne

Il 1° aprile 1896 il Musée du Louvre annuncia l’acquisto di una tiara scita del III secolo a.C. L’opinione pubblica è fin da subito scettica nei confronti dell’autenticità dell’oggetto, ma il direttore del museo Albert Kaempfen attuerà la famosa tattica di negare, negare, sempre negare. Il 25 marzo 1903, la verità venne a galla.

Slavuytč, la nuova casa delle vittime di Černobyl’

Passo la giornata nuvolosa a girare per i vari quartieri della cittadina, costruita nel 1986 per riallocare in seguito al disastro della centrale nucleare gli abitanti di Pripjat’ e di Černobyl’.

La battaglia di Nikolaevka

Dopo la seconda grande offensiva dell’Armata Rossa, il Corpo d’Armata Alpino si ritrova circondato in territorio ostile durante il gelido inverno russo. Uomini valorosi e coraggiosi, nella battaglia di Nikolaevka gli Alpini riescono a rompere l’accerchiamento e finalmente a tornare a casa.

Il peso del passato: la Russia e i rifiuti

Perché l’ambiente in Russia non è un amico intimo che richiede protezione, ma piuttosto un conoscente ingenuo del quale si può approfittare senza dare nulla in cambio? Forse la risposta sta nella mentalità sovietica.

Russia nucleare

Qual è oggi, a 35 anni dal più catastrofico incidente nucleare nella storia dell’umanità, lo stato dell’atomico civile nella Federazione Russa?

K zvёzdam

Oggi, 12 aprile 2021, ricorre il 60° anniversario del volo di Jurij Gagarin. Il pilota sovietico fu il primo, nella storia dell’umanità, ad abbandonare la Terra per lo spazio, trascorrendo un’ora e quarantotto minuti nella capsula della navicella Vostok 1.

Le tensioni Russia-Ucraina

La Federazione Russa sta concentrando truppe e navi militari al confine con l’Ucraina, in un numero mai così imponente dal 2014, anno della crisi che ha irrimediabilmente trasformato la Russia in un mostro agli occhi del mondo occidentale e la Crimea nella sua ventiduesima Repubblica.

La grande Pasqua orientale

È perlomeno curioso notare come il periodo pasquale sia scevro di tutto quel circo mediatico che ormai da un po’ di tempo è solito ronzare intorno al Natale. Se da una parte la nascita di un bambino è facilmente commercializzabile (nonostante raramente si faccia riferimento a ciò) dall’altra un uomo torturato, ucciso e poi risorto mal si adatta a comparire in un film per famiglie.

La metropolitana di Stalin

Fin dall’inizio la metropolitana di Mosca non avrebbe dovuto essere “solo” una metropolitana. Fu una celebrazione della potenza del socialismo e, in particolare, dello stalinismo. Un tripudio dell’alta capacità tecnologica sovietica e dei lavoratori dell’Unione.